Pneumatici Four Season: come vanno realmente?

By | 9 giugno , 2017
migliori pneumatici

I pneumatici four season (quattro stagioni) hanno ottenuto nella maggior parte dei paesi europei, una rapida diffusione. Si tratta di gomme che, pur dovendo rinunciare a prestazioni eccezionali, rappresentano un giusto compromesso per soddisfare i margini di sicurezza e poter viaggiare con la propria auto tutto l’anno. Si tratta di pneumatici perfetti per tutte quelle persone, e ce ne sono tantissime, che non amano dover sostituire gli pneumatici due volte all’anno: prima della stagione invernale, generalmente ad ottobre, e prima di quella estiva, solitamente ad aprile.

Da studi recenti, è stato dimostrato che circa il 65% della popolazione europea, che utilizza gomme estive, poi non effettua il cambio gomme all’inizio della stagione invernale, mettendo a serio rischio la propria sicurezza e quella degli altri. Per ovviare a questo problema, basta utilizzare pneumatici four season. Sono soprattutto 2 gli elementi che possono definire le gomme four season:

  • La mescola di questi pneumatici, si distingue dagli altri, per un contenuto di silice maggiore. Questo elemento è molto importante, in quanto, anche in presenza di temperature inferiori ai 7°C, riesce a mantenere la mescola abbastanza morbida;
  • Inoltre, il disegno del battistrada, se messo a confronto con quello tipico dei pneumatici estivi, mette in evidenza canali più marcati per l’espulsione dell’acqua e un numero maggiore di lamelle.

Grazie a questi piccoli, ma importantissimi accorgimenti, le gomme 4 season, sono in grado di assicurare una maggiore aderenza anche su asfalti bagnati o ghiacciati, avvicinando le proprie prestazioni, a quelle delle gomme invernali. I maggiori produttori di pneumatici, tra cui i più famosi, cercano però, sempre di limitare il numero di lamelle inserite nelle gomme, per non consentire la presenza di un eccessivo attrito, che porterebbe i pneumatici a deteriorarsi in maniera eccessiva durante la stagione estiva, quando le temperature sono molto elevate. Questo compromesso, fa si che il guidatore, possa viaggiare sulla propria vettura in completa sicurezza, per se e per gli altri, 12 mesi all’anno. Allora questi 4 season, in definitiva, valgono la pena? Assolutamente si, soprattutto se si scelgono i marchi migliori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *