LO STATO DEVE SCEGLIERE SE “SPECULARE” SUL GIOCO… OPPURE NO

Una voce “forte e chiara”, quella del Direttore Generale dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli, si fa sentire ricordando il ruolo dello Stato nei confronti delle tematiche delle dipendenze che siano da alcol, fumo e conseguentemente anche da abuso di gioco d’azzardo dovute dai siti per giocare al casino online. Lo Stato, in qualità di regolatore, deve decidere e… Read More »

Il Distanziometro: spauracchio per l’80% (ed anche di più) degli esercizi

Si è detto, proprio da queste righe, quanto il Governo ritenga il “distanziometro” messo in funzione in tantissime città assolutamente “deleterio” per le attività ludiche e quanto abbia inciso sugli incassi degli operatori del gioco e sugli operatori dei casino online autorizzati aams: in realtà l’impatto del distanziometro rende illegali oltre 8 locali su 10 e questa è… Read More »

Le proposte del Governo per il riordino dei giochi vanno nella giusta direzione

In questi ultimi mesi, sopratutto, si è tanto parlato di quanto i regolamenti regionali relativi al mondo del gioco d’azzardo abbiano inciso sull’andamento delle attività ludiche e ne abbiano persino bloccato le aperture: indubbiamente, il gioco pubblico e tutti i migliori siti legali aams per giocare al casino online ultimamente ha avuto “vita dura” in aggiunta alle tasse… Read More »

Prestiti per privati da privati, una possibilità per avere un prestito meno oneroso

Stanno lentamente prendendo piede le piattaforme on line che mettono in contatto investitori e richiedenti al fine di realizzare un prestito. Il vantaggio è che con questo tipo di soluzione si evitano intermediari e in ogni caso strutture che rappresentano costi che infine ricadono sul costo dei prestiti. Le piattaforme che svolgono quest’attività sono autorizzate al funzionamento dalla… Read More »

Che cos’è la surroga del mutuo? Conviene praticarla?

Partiamo dalla situazione di una persona che, alcuni anni fa, aveva acquistato un’immobile accendendo un mutuo, ad esempio di 100mila Euro a tasso fisso. Continuiamo a supporre che il tasso fosse del 4% e che questa persona abbia continuato a pagare, fino ad oggi, le sue rate del mutuo con questo tasso, rimborsando 20 mila euro di capitale.… Read More »